Home » Provincia di Trieste

Prenota in questa area



Adulti
Bambini

  La provincia di Trieste ha il curioso primato di essere la più piccola d’Italia. Stretta tra il confine con la Slovenia e il mare, forma una lunga striscia di terra che si protende verso Est e l’Istria. È divisa in sei comuni che si susseguono da Nord a Sud :    Duino AurisinaSgonico, ,MonrupinoSan Dorligo della Valle e  Muggia. Comune del capoluogo regionale di Trieste rimane isolato al centro, tutto rivolto verso il mare. La provincia è un importante crocevia di comunicazioni internazionali,terrestri e marittime, soprattutto ora con l’apertura verso l’Europa orientale, volta al progresso e all’integrazione economica dei Paesi dell’Est. È qualificata anche come capitale scientifica, sede di prestigiosi istituti come l’Università, il Centro di Fisica Teorica di Miramare (sorto nel 1964 e finalizzato alla produzione di cultura scientifica, rivolto ai paesi in via di sviluppo e all’Europa Centrale Orientale), la Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati, il Collegio del Mondo Unito con sede a Duino, l’Osservatorio Astronomico dell’Istituto Nazionale di astrofisica, l’Istituto Nazionale di Oceanografia e Geofisica sperimentale, l’Istituto di scienze Marine del CNR, e il Laboratorio di Biologia Marina. Ma soprattutto l’Area science park, parco scientifico multisettoriale italiano, che ospita a Padriciano una quarantina di centri e società di ricerca e servizi tra cui il Centro internazionale di ingegneria genetica e biotecnologia e la Società Sincrotone Trieste, che ha costruito la macchina di luce Elettra. I comuni dell’altipiano presentano al visitatore le caratteristiche dell’ambiente carsico, con le lande e la vegetazione rupestre, i campi solcati e le grotte. I centri abitati conservano l’architettura tradizionale con molte chiese storiche e castelli. I monti propongono suggestivi panorami e ricordi di momenti di guerra; indimenticabili gli spettacolari ciglioni della costiera a picco sul mare e le dolci insenature che si susseguono dalle foci del Timavo al vallone di Muggia. La provincia è ricca di resti fossili (anche di dinosauri) e archeologici: ripari e grotte frequentate dal Paleolitico al periodo romano; resti di città, ville, abitazioni rustiche, cave e un acquedotto romano; basiliche paleocristiane e altomedioevali, ruderi di castelli e fortificazioni.

BUSINESS PARTNERS

Immagini del Friuli Venezia Giulia