Home » Da Udine alle Prealpi Giulie

Prenota in questa area



Adulti
Bambini

  Terra di terremoti è stata nei secoli la fascia collinare del Friuli, quella zona amenissima che da Gemona a San Daniele giunge quasi alle porte di Udine: basterebbe citare quelli, terrificanti, del 1348 (ricordato  anche dallo storico fiorentino Filippo Villani), del 1511 (che semidistrusse anche Udine) e soprattutto del 1976, di cui ancora perdura il ricordo. Ma ogni volta i paesi colpiti sono rinati, ancora più belli, con la ricostruzione di case e palazzi e, soprattutto, dei monumenti simbolo. Così è stato anche di recente, e ben lo si vede visitando la medioevale cittadina di Venzone, chiusa dentro mura un tempo possenti, o la città di Gemona del Friuli, che nel Trecento occupava il terzo posto nel Parlamento friulano e, contando quasi tremila abitanti, era una delle maggiori città del Patriarcato di Aquileia. Ne è dimostrazione il suo splendido duomo, il grande edificio del 1290 caratterizzato in facciata da un rosone che sembra un merletto e dalla gigantesca statua di S. Cristoforo. Nel territorio collinare, sono monumenti ricchi di memorie storiche lo scenografico castello di Colloredo di Monte Albano, dove Ippolito Nievo scrisse gran parte de “Le Confessioni d’un italiano”; la rocca fortificata di Osoppo, che per essere stata spesso teatro di gesta eroiche, è diventata simbolo di lotta contro l’oppressore in difesa degli ideali di libertà e di giustizia nei momenti più significativi della vita del paese: nel 1848, quando gli osovani resistettero per ben sei mesi agli Austriaci (l’assedio terminò con la concessione dell’onore delle armi) e nella Seconda Guerra Mondiale, quando Osoppo divenne uno dei  capisaldi del movimento della Resistenza; la Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli, ricchissima di codici miniati, prima biblioteca pubblica del Friuli (1466) e una delle prime in Italia; li spettacolari castelli di Villalta e di Cassacco; le grotte di Villanova, monumento naturale di assoluta bellezza.

BUSINESS PARTNERS

Immagini del Friuli Venezia Giulia