Home » Bassa Friulana

Prenota in questa area



Adulti
Bambini

  Col nome di Bassa è chiamata la pianura friulana che si estende verso il Mar Adriatico grossomodo dalla c. d. Stradalta, (poco a sud dell’attuale Strada Napoleonica), ovvero al disotto della corrispondente fascia delle risorgive, da cui spesso si originano fiumi o semplicemente rivoli o ancora polle naturali, che contribuiscono al disegno del paesaggio, tuttavia fortemente antropizzato. Sussistono altresì diverse aree protette, con resti talora importanti dei boschi planiziali. La già citata ricchezza idrica, la fertilità dei suoli -pedologicamente disomogenei-, i corsi dei fiumi (Tagliamento, Stella, Turgnano, Corno, Ausa, Torre, Isonzo ecc.), la vicinanza al mare, in particolar modo alla laguna di Marano, che con quella attigua di Grado dà vita ad uno dei più bei paesaggi naturali d’Italia, hanno da tempo immemorabile stimolato l’insediamento umano e le sue attività produttive, per quanto, nel passato, proprio dall’eccessiva abbondanza d’acqua, in assenza di sistemi irreggimentazione (v. crollo dell’impero romano), esso sia stato messo in crisi od ostacolato. Fin dall’epoca antica la Bassa è stata zona di passaggio, scambio, comunicazione, opportunità di lavoro ma nei momenti di crisi, tristemente anche di incursioni, devastazioni, invasioni e miseria, per cui anche la numerosa gente che vi abita è molto eterogenea e, benché vi prevalgano i Friulani, vi sono Veneti, Slavi e oriundi recenti o meno, comunque tutti apportatori di contributi nuovi, quantunque, ad esempio, nell’urbanistica, negli insediamenti e nell’arte, si evidenzino alcune peculiarità tra i paesi della Bassa friulana orientale e quella occidentale. L’appartenza per quattrocento anni circa, fino al 1915, all’Impero asburgico ha lasciato tracce molto evidenti, mentre la parte sostanzialmente veneziana fino al trattato di Campoformido (1797) e italiana dal 1866, ha assimilato diversi aspetti di quella cultura; fattori questi che ne fanno una delle più ricche concentrazioni d’arte della regione.

BUSINESS PARTNERS

Immagini del Friuli Venezia Giulia